Corbaccio

Egisto Corradi
Egisto Corradi (1914-1990), di origini contadine, si laureò in Economia e commercio e iniziò a lavorare come giornalista alla «Gazzetta di Parma» prima di passare al «Corriere della Sera». Fu inviato speciale in Ungheria nel 1956, nel Congo, in Vietnam, in Cecoslovacchia nel 1968, in Afghanistan. In Italia fu testimone di eventi come il disastro del Vajont e il terremoto del Belice. Nel 1973 lasciò il «Corriere della Sera» per «Il Giornale» di Indro Montanelli. Fra i suoi libri, oltre a «Africa a cronometro», ricordiamo «La ritirata di Russia», «Stalingrado», «L’avvocato», «Dalle zone calde».