Corbaccio - Il tesoro greco

Il tesoro greco

Il tesoro greco

La scoperta della mitica Troia e la grande epoca delle scoperte archeologiche

Figlio di un pastore protestante del Meclemburgo, Heinrich Schliemann dovette interrompere gli studi per ragioni familiari ed ebbe un’adolescenza difficile. Grazie però alla sua intraprendenza e al suo spirito avventuroso viaggiò in mezzo mondo, dall’America alla Russia e si arricchì con il commercio, imparando le lingue e coltivando un sogno: ritrovare i resti della mitica Troia, testimonianza che quella civiltà, quel mondo, quegli eroi sono veramente esistiti. Perché lui, ancora ragazzo, sentiva che Agamennone aveva davvero guidato gli Achei a vendicare il rapimento di Elena, davvero Ettore e Achille si erano battuti sotto le mura di Troia, davvero Cassandra aveva «visto» la distruzione della sua città, davvero Troia era stata divorata dalle fiamme. Finalmente ritiratosi dagli affari, a partire dal 1868 approdò in Grecia, dove avviò una serie di fortunate campagne di scavo, preparandosi alla magica, irripetibile impresa. Ma non fu solo: greca come Elena e come Schliemann rapita dal poema di Omero, al suo fianco ebbe una fanciulla diciassettenne, Sophia Engastromenos, che visse con lui la grande avventura. L’autore di Il tormento e l’estasi, di Brama di vivere, e di Vortici di Gloria ha scritto, con questo libro, un’altra avventurosa biografia che è un appassionante romanzo
autore
Irving Stone
collana
I grandi scrittori
dettagli
592 pagine, libro - brossura fresata con alette
ISBN
9788863806281

Pin It

Libri dello stesso autore